Visualizzazioni totali

sabato 4 luglio 2015

CIVISMO PER LA SEGNALETICA STRADALE


Summit per il rispetto della segnaletica stradale

COMANDANTE POLIZIA MUNICIPALE DOTTORESSA GIOVANNA DI GREGORIO

PIETRAPERZIA. Summit in municipio per il rispetto della segnaletica stradale. Hanno partecipato il sindaco Antonio Bevilacqua, il comandante della stazione dei carabinieri Giuseppe Castrovillari ed il comandante della pulizia municipale Giovanna Di Gregorio. Da tutti si è convenuto che bisogna dare elementi di rigidità specialmente ora che nel periodo estivo ci sono molti giovani che usano il motorino senza usare il casco. In passato abbiamo avuto esempi di malcostumi in cui amministratori andavano in motorino e no portavano il casto.
       La dottoressa Giovanna Di Gregorio, valente pedagogista, per il rispetta della segnaletica ha emano un proclama in cui afferma: “Si invita la cittadinanza a rispettare la segnaletica esistente nel centro abitato al fine di evitare ingorghi e ritardi nel flusso del traffico, e forme di sosta abusiva”.
       L’illustre tutore dell’ordine ancora continua: “Si avvisa, inoltre, che non saranno tollerati abusi ed atti di arbitraria inosservanza delle norme del codice della strada. Il Comando della Polizia Municipale sottolinea la necessità di una fattiva collaborazione tra cittadino e pulizia municipale che consenta a tutta la collettività di poter rendere più ordinata e vivibile questa piccola comunità. La prossima volta non troverai questo avviso ma l’infrazione sarà verbalizzata”.
In atto l’ordine pubblico resiste e non ci sono segni di degrado. Tra carabinieri e pulizia municipale il paese è tenuto sotto controllo. Qualche abuso si è avuto nei divieti di sosta; ma tutto sommati la situazione era vivibile. Non sono pochi che giudicano di eccessivo rigidismo questa stratta di morsa da parte dell’ordine pubblico.
Se la sentiranno di togliere ad un operaio l’equivalente di una giornata di lavoro. Speriamo che prevalgo il buon senso che è stata la fiaccola di orientamento della nostra comunità.
Giuseppe Carà       

venerdì 3 luglio 2015

IL VICE SINDACO PREPARA L'ESTATE PIETRINA


Estate Pietrina: incontro amministrazione comunale con le associazioni

IL COMITATO OPERATIVO

 SEBASTIANO SALERNO

PIETRAPERZIA. Estate Pietrina: incontro amministrazione comunale con le associazioni. L’incontro è stato presieduto dal vice sindaco Sebastiano Salerno, delegato dal sindaco Antonio Bevilacqua, che ha  diretto e coordinato i lavori. Hanno dato la presenza tutte le associazioni rappresentate nel territorio: presenti circa sessanta persone.

       Il dottor Salerno ha dato uno spaccato sulle iniziative da portare avanti per l’estate pietrina, nella ristrettezza economica ed amministrativa; infatti il bilancio non è stato approvato entro aprile ed adesso si va a fine luglio. Infatti sono stati consolidate alcune iniziative che nel tempo appartengono alla tradizione: punto forte il Pub Rock che ha raggiunto la sesta edizione e come di consueto sarà tenuto nel quartiere Terruccia, l’antica piazza medioevale del borgo del castello. La gestione sarà affidata ai Pub locali che negli anni scorsi hanno dato prova di serietà ed efficientismo. 

       Altro spettacolo sarà quello delle scuole di danza che sarà offerto gratuitamente e riesce a riempire la Piazza di spettatori. Sono due le scuole che si esibiranno:  Meeting Karate Tanging della maestra Anna Maria Viola e l’altra dalla maestra Mary Aiesi. Altra manifestazione sarà “La Scalinata d’Arte”, che sarà realizzata nella scalinata che dalla Madre va al quartiere Montagna e saranno esposte primizie di artigianato locale.

       “Quest’anno – dichiara il vice sindaco Sebastiano Salerno – il programma avrà una virata di qualità. Quindi

oltre agli eventi ormai noti alla comunità pietrina saranno introdotte altri nuovi eventi tra cui la notte bianca, la sagra della pecora bollita in un luogo caratteristico come la Terruccia, la giornata del 10 agosto dedicata al sito archeologico industriale “li carcari di Maranu” con conseguente osservazione astronomica e campeggio notturno in modo da potersi godere appieno la notte di San Lorenzo. Prenderà via l’evento fotografico “Scattiamo Pietraperzia” e in oltre ciò che offre l’eclettismo degli artisti locali.

“Uno dei tasti dolenti dell’incontro – afferma il vice sindaco Sebastiano Salerno -  è il fatto di prendere conoscenza delle forti ristrettezze economiche, in  cui versa il Comune visto che il bilancio non è stato approvato dalla precedente amministrazione ad aprile e verrà approvato solo a fine luglio.

L’amministrazione, i consiglieri e tutto il comune stanno lavorando sodo per presentare un programma ricco di eventi al minor costo possibile certi che l’impegno e la buona volontà ci ripagheranno”.

Giuseppe Carà

giovedì 2 luglio 2015

APPALTATA LA STRADA PER LA CAVA


Ottanta mila euro per strade interpoderali. 

I TRATTORISTI IN PELLEGRINAGGIO ALLA CAVA 

PIETRAPERTZIA Sono state espletata quattro gare d’appalto per ottanta mila euro per strade interpoderali di cui due lotti vanno alla strada che va al santuario della Madonna Cava.  “La nostra amministrazione – dichiara il sindaco Antonio Bevilacqua – ha trovato le gare svolte dall’ufficio tecnico e sono stati chiesti i documenti di rito, che sono in fase di perfezionamenti per poi procedere alla stipula del contratto ed alla consegna dei lavori. Ormai siamo nella fase finale quindi a breve dovrebbero cominciare i lavori. Stiamo seguendo i lavori per la costruzione di 400 loculi al cimitero e di 65 cappelle; mentre siamo in fase di collaudo per i lavori eseguiti per l’allargamento del cimitero per cui sono stati spesi 65 mila euro”.

       Per il cimitero si sono ridotti notevolmente i posteggi e questi sarà un grosso problema per la commemorazione dei fedeli defunti.

       La quattro gare d’appalto prevedono: due lotti per la strada che porta al Santuario della Cava; strada da bivio luogo a Camitrici; zona Piana e Pirito, zona piano Pirito. L’ufficio tecnico è stata molto solerte nell’espletare le quattro gare; infatti in quindici giorni tutte le fase della gare sono state portate a termine”.

       “L”L’amministrazione comunale – continua il sindaco Antonio Bevilacqua – ha previsto un massiccio intervento per le strade interpoderali. Inoltre daremo sostegno agli agricoltori che si consorziano per predisporre un progetto di aver finanziato dalla regione; Inoltre il consiglio comunale potrebbe prevedere un aiuto per finanziare il progetto. Noi intendiamo dare grande respiro alla agricoltura, che potrebbe diventare il volano dell’economia. Saremo presenti alche per il rifacimento delle strade interne”.

Giuseppe Carà

lunedì 29 giugno 2015

ANNIVERSARIO DELLA MIA ORDINAZIONE SACE5RTDOTALE

48 DI ORDINAZIONE SACERDOTALE

OGGI FESTEGGIO


IL PLACIDO DON PINO CARA'

 STASERA ALLE ORE 18,30 NELLA CHIESA SAN NICOLO' FESTEGGIO I 48 ANNI DI ORDINAZIONE SACERDOTALE


domenica 28 giugno 2015

INSEDIAMENTO DEI VIGILANTE DI QUARTIERE


Insediamento dei rappresentanti di quartieri
IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ROCCO MICCICHE'

PIETRAPERZIA. Insediamento dei responsabili di quartiere. La cerimonia è stata presieduta dal presidente del consiglio Rocco Micciché collaborato dalla vice presidente Chiara Stuppia e della consigliere Patrizia Friscira. “I referenti di quartiere – afferma il presidente del consiglio  Rocco Miccichè - sono figure volute ed istituite  dall’amministrazione del sindaco Antonio Micciché che fa parte del suo programma amministrativa; questa nuova figura istituzionale è funzionale a snellire l’attività amministrativa della giunta comunale. I vigilanti di quartiere sono 20 distribuiti nelle 13 zone del paese   ed avranno la responsabilità di recepire le richieste, le lamentali e i disservizi della loro zona.

       I volontari vigilante di quartiere con le zone assegnate sono: Filippo Amaradio (Magazzinazzo), Rosalba Arcadipane (Viale Unità d’Italia, Madonnuzza), Carlo Bonaffini  e Fabio Gentile (Castello – Mandre est), Salvatore Bonaffini (Verde), Emanuele Ciulla( San Francesco – Mandre ovest), Filippina Emma e Giovanni Tamburello (San Domenico – Largo Canale), Filippo Marotta ( Verga), Filippo Mazzola (Cava),

 Felice Merlino (Via Della Pace), Antonella Messina  e Davide Tumminelli (Santa Croce – Serre), Giovanni Santagati e Vitale Vancheri (Piazza Vittorio Emanuele – Via Stefano Di Blasi),

 Aniello Satta (Marconi – Corso Italia), Giuseppe ed Ursula Siciliano (Terruccia) Vincenzo Similia (Piazza e Stefano Di Blasi), Salvatore Stuppia (Verga).

“Durante l’incontro – dichiara il sindaco Antonio Bevilacqua  -  sono stati mostrati i vari modi per segnalare i disservizi: in modo cartaceo o via web. I referenti avranno a loro disposizione un modulo da compilare con i problemi che gli vengono segnalati dalla comunità, successivamente questo modulo sarà consegnato all’Ufficio Protocollo del Comune di e quindi si provvederà a risolvere il problema. Da oggi c’è un altro modo per velocizzare i tempi, infatti l’amministrazione si servirà di un’applicazione “Senso civico”.

“l’amministrazione – continua la vice presidente  Chiara Stuppia - invita tutta la collettività a scaricare l’app gratuita perché in questo modo verranno inviati vari avvisi ad esempio le date dei consigli comunali, le varie conferenze, le varie sospensioni per problemi di servizi idrici o elettrici ed altro in modo da rendere il cittadino parte integrante della vita comunale”.  

“L’amministrazione – concludo l’illuminato sindaco - ringrazia anticipatamente per la collaborazione e invita tutti i cittadini a collaborare evitando di portare personalmente le richieste al Comune e rivolgendosi ai delegati di quartiere, le vostre richieste verranno ascoltate e in questo modo oltre ad evitare di recarvi al Comune per qualsiasi piccolo disservizio, aiuterete l’amministrazione a concentrarsi sui problemi di maggiore entità e sui vari progetti in corso”.

Giuseppe Carà

sabato 27 giugno 2015

PRESENTATO LIBRO DI ANGELO MADDALENA "A PIEDE E' UN ALTRO MONDO". NEL TRAPPETO DI GIOVANNI FALZONE



Pubblicato un testo di protesta contro il ponte di Messina di Angelo Maddalena
IL POETA E CANTAUTORE AMGELO MADDALENA


PIETRAPERZIA. L’occasione storica della costruzione del ponte di Messina ha coinvolto lo scrittore Angelo Maddalena , per certi verso scanzonato, alla pubblicazione di un saggio storico.

        “A piedi è un altro mondo” è il nuovo libro di Angelo Maddalena, edito da Euno edizioni. “Una passeggiata di protesta in solitaria”, cosi dice il sottotitolo. “Da Siena a Roma a piedi per testimoniare l’orrore per il Ponte sullo stretto di Messina e i Cpt (centri di permanenza temporanea): prigioni illegali per chi non ha un permesso di soggiorno”. “E’ un viaggio a piedi che ho fatto nel 2005”, spiega Angelo, che da allora ha scritto, pubblicato e interpretato monologhi teatrali in italiano e in francese, libri e cd di canzoni, il più recente dei quali è “Pani picca e libertà”. “E’ stato un viaggio politico e spirituale, lungo la via Francigena, che ha espresso una volontà di camminare in silenzio, ma con uno sguardo all’”orrore di fuori”: i CPT e il Ponte sullo Stretto di Messina”. “Nel 2005 - continua Angelo - avevo appena iniziato a viaggiare fuori dalla Sicilia con la mia arte di strada e in cerca di una strada di artista. Avevo seguito e partecipato, tra il 2002 e il 2005, a campeggi contro il Ponte sullo Stretto che si erano fatti a Messina e in Calabria, ai digiuni e alle marce per rompere il silenzio che avvolgeva e avvolge i Centri di Identificazione ed espulsione per migranti, di cui uno si trova a Caltanissetta. Nonostante le motivazioni di fondo, è il libro meno “politicizzato”  che ho scritto fino ad ora, soprattutto rispetto a quello pubblicato nel 2013, Amico treno non ti pago, che è stato scritto nel 2007, cioè due anni dopo;  “A piedi” è un altro mondo. C’è molta ingenuità, autoironia e riflessioni acute sui movimenti contro la guerra o contro le Grandi Opere” (“perché le chiamiamo Grandi Opere se poi diciamo che non ci piacciono, dobbiamo chiamarle “Immense devastazioni”, recita un passaggio del libro). “Allora avevo visto e conoscevo poco o niente i movimenti di lotta popolare come quello dei Notav della Val di Susa, che proprio in quei mesi stava arrivando alla ribalta mediatica”, spiega Angelo. I contributi di Alex Zanotelli e di Sara Ongaro, e una nota dell’Autore, arricchiscono e “aggiornano” questo libro comunque molto attuale, “che testimonia di quanto questo mondo moderno abbia bisogno ancora oggi di camminatori solitari”. Dopo gli spettacoli in Belgio di aprile e maggio, Angelo ha presentato il nuovo libro a giugno in Umbria a San Feliciano sul Trasimeno, in Campania a Santa Maria Capua Vetere e in Calabria a Tortora alla Casa del Carro del Cantastorie Biagio Accardi. Il 21 giugno lo presenterà a Leonforte, il 22 a Messina alla Casa Rossa e il 27 a Pietraperzia.

Giuseppe Carà