Visualizzazioni totali

martedì 16 settembre 2014

RADUNO REGIONALE DI CARRETTI SICILIANI. XXIV EDIZIONE 13 SETTEMBRE 2014



I CARRETTI SICILIANI IN RADUNO

 NOCILLA I CARRETTIERI


PIETRAPERZIA. Nel contesto della manifestazione "Pietraperzia che produce"  si è svolto il tradizionale "Raduno e Sfilata dei Carretti Siciliani", Giunto  alla XXIV Edizione. Coordinatrice di tutte le iniziative è stata l’assessore Catena Scivoli che ha avuto finanziato un progetto di otto mila euro tramite l’onorevole Luisa Lantieri dalla regione siciliana, assessorato agricoltura e foreste. A dare input a tutte le iniziative è stato il sindaco Enzo Emma che ha seguito pedissequamente tutte le manifestazioni; inoltre l’evento è stato, atteso e voluto da tutta la cittadinanza pietrina e quelli dei paesi circonvicini.

  Ad organizzare e coordinare la manifestazione è stato dato incarico alla locale associazione dell'Archeoclub d'Italia il cui presidente è Andrea Rapisardi e segretario Gianluca Miccichè; sono stati di supporto i carrettieri pietrini Filippo Miccichè e Pietro Nocilla che, per la smisurata passione per questo fatto di portata regionale lottano ogni anno per mantenere costante e viva la tradizione.

In numero di quattordici i carretti che hanno partecipato alla sfilata provenienti da diverse parti della Sicilia; i carrettieri presenti sono: Nunzio Conti di Adrano, Emanuele Amarante di Vittoria, Domenico Rizzo e Giuseppe Napoli di Campobello di Licata, Salvatore Inghilterra di Comiso, Francesco Ruggeri di Lentini, Salvatore Cacciatore di Agrigento, Filippo Specioso e Riccardo Strazzanti di Barrafranca, ed i carrettieri pietrini Dylan Cutaia, Liborio Miccichè, Pietro Nocilla, Salvatore Fasciano e Vincenzo Rindone.

Il Raduno e la Sfilata dei Carretti Siciliani a Pietraperzia hanno le loro origini molto antiche; infatti nascono  dal Sabato dei Carrettieri, tradizione che un tempo veniva svolta nel mese di maggio, in onore di Maria SS. della Cava, per mettersi sotto la Sua materna protezione.

“Considerato il forte e radicato legame dei pietrini a questa tradizione, - dichiara il presidente Andrea Rapisardi -  l'Archeoclub della sezione locale ha allestito anche presso il Teatro Comunale la mostra di foto storiche sui tradizionali carretti siciliani locali".

“A fare da cornice alle manifestazioni – dichiara il dottor Gianluca Micciché, critico d’arte, - sono state l'apertura del Castello Barresi e del Palazzo del Governatore, resi fruibili dallo spirito di volontariato dei soci dell'Associazione”.

Giuseppe Carà

domenica 14 settembre 2014

MOSTRA ESTEMPORANEA DI PITTURA NEL CONTESTO "PIETRAPERZIA CHE PRODUCE"



ESTEMPORANEA DI PITTURA


ARTISTI, POLITICI, GIURATI

ENZA PRESTINO PRESENTA L'ESTEMPORANEA



IL GRANDE DIRETTORE ARTISTICO ENZA PRESTINO

PIETRAPERZIA. Sabato “Cento metri di tela bianca”  estemporanea di pittura nel contesto della Kermesse “Pietraperzia che produce” con un finanziamento di otto mila euro erogato dall’assessore regionale all’agricoltura on. Ezechia Reale su un progetto presentato dall’amministrazione comunale. La pratica è stata seguita dall’on. Luisa Lantieri che fu eletta nelle liste del Grande Sud.

       La mostra curata dal direttore artistico Enza Prestino si è svolta in piazza Vittorio Emanuele con inizio alle ore nove. Un rotolo di tela bianca di cento  metri è stato spiegato lungo la piazza. Sono intervenuti alla manifestazione i seguenti artisti: Nunzio Mazzamuto, Sebastiano Caracozzo, Salvina Falsone, Salvatore Barbagallo, Roberto Caputo, Rocco Paci, Giuseppina Tropea, Sebastiano Cardarella, Armando Migro  Vanessa De Grandi, Lino Baio, Salvatore Fichera, Giuseppe Bellomo, Dario Licitra, Rosella Morgana, Aurora Chianta, Lillo Costa, Simone Giunta,  Maria Falsone, Enzo Maniscalco, Giuseppe Raia, Gianluca Amico, Giuseppa Bitta, Giuseppe Salamone, Nicolò Speciale, Melissa Bongiovanni, Andrea Di Pasquale.

       Alle ore 17 le tele sono state consegnate nel chiostro del convento di Santa Maria, dove sono stae esaminate dalla giuria formata da Enza Prestino direttore artistico, Roberto Masia, pittore professionista, Giovanni Greco pittore, Irene Merva pittrice, Caterina Mannino, docente di storia dell’arte, Giovanna Trefiletti, docente all’accademia delle belle arti.

       Previsti due premi: categoria professionista 500 euro assegnato a Sebastiano Caracozzo ed un premio per dilettanti, consistente in una elegante cassetta in moganbo assortita da una gamma di colori  assegnata a Nicolò Speciale. 

"La giuria esprime tre  ulteriori premi per la qualità ed il valore pittorico a Andrea Di Pasquali, Vanessa De Grandi, Roberto Caputo, i tre vincono la realizzazione di una personale di pittura offerta dal  direttore della galleria “Spazio, Arte, Zodiaco” di Licata, Maurizio Mancuso.

Dulcis in fundo un sesto premio offerto dall'amministrazione comunale di Pietraperzia, suggerito dal direttore artistico al sindaco dott. Vincenzo Emma, consistente in una mostra collettiva  da fare nel periodo natalizio, a dimostrazione della bravura di tutti  i partecipanti all'estemporanea.

       La premiazione è avvenuta alle 19,30 sul palco in Piazza Vittorio Emanuele con la presenza del sindaco Emma, gli amministratori, l’onorevole Luisa Lantieri ospite della serata, la commissione giudicatrice.

       Gli artisti si sono ispirato ad un neo realismo a tema libero. La serata e la premiazione è stata coordinata dal direttore artistico Enza Prestino.

       Il pubblico ha riempito la piazza che è stata stracolma. L’assessore alla cultura Luigi Guarneri alla fine ha dichiarato: “L’iniziativa è un atto di crescita culturale per la nostra comunità”. Il sindaco Emma ha concluso: “Pietraperzia che produce” è il motto che è stato fatto aforisma della nostra amministrazione.

Giuseppe Carà        

"PIETRAPERZIA CHE PRODUCE" KERMESSE DI ALTO TALENTO CON FINANZIAMENTO DELLA REGIONE

KERMESSE DI SPESSORE
 “Pietraperzia che produce”
CON LA COLLABORAZIONE
DI LUISA LANTIERI








 
IL SINDACO ENZO EMMA


ON. LUISA LANTIERI 

 
PIETRAPERZIA. Grande Kermesse per due giorni vivacizza il paese, oggi e domani:  “Pietraperzia che produce” è il tema della manifestazione artistico culturale con varietà di eventi e di folklore.

L’evento è stato finanziato dall’assessorato all’agricoltura per otto mila euro tramite l’assessore eclettica Catena Scivoli e l’onorevole Luisa Lantieri molto vicina alla realtà sociale del paese.  

La Kermesse si aperta con una mostra estemporanea di pittura  alle ore dieci; vi hanno partecipato 35 artisti provenienti da tutta la Sicilia. Un rotolo di tela di cento metri ha consentito di dare la possibilità di partecipare  a tutti i richiedenti ed è sta portata in arte “Pietraperzia e le sue bellezze”. La fine dei lavori è prevista per le 16,30 con la consegna delle opere e con la esposizione presso il chiostro Santa Maria di Gesù

       Alle ore 10,15 c’è stata una visita guidata all’antico maniero dei Barresi ed al palazzo del Governatore curata dall’Archeoclub ed hanno fatto da ciceroni il presidente Andrea Rapisardi, Filippo Arena, Salvatore Bonaffini  e  Gianluca Miccichè

       Alle ore 17 ha preso inizio la sfilata dei Carretti Siciliani, 8una trentina,  che sono partiti dal viale dell’Unità d’Italia e poi via Marconi, via della Pace, Via Sant’Orsola,  corso Umberto, e poi sosta in Piazza Vittorio Emanuele, dove vi è stata la premiazione presieduta dal sindaco Enzo Emma,  dall’vice sindaco Luigi Guarneri, e gli assessori Toto Messina. Maria Giusy Rindone, il sempre attivo Salvatore Di Calogero, e Catena Scivoli “la nous” della manifestazione

 Inoltre vi è stata la collaborazione delle aziende agricole  Quignones della Spagna  e l’Associazione Culturale Ribalta, armonizzati  dal direttore artistico della Kermesse la  dottoressa Enza Prestino.

Alle ore 20 in piazza Vittorio Emanuele, si è esibito in concerto il gruppo pop folk di Roberto Cohiba. Stasera alle 20,30, nell’anfiteatro della villa comunale di viale Marconi, serata di liscio, karaoke, balli di gruppo con Giuseppe Cutaia.

Giuseppe Carà

giovedì 11 settembre 2014

TERZO RADUNO REGIONALE DELLE CONFRATERNITE DELL'ADDOLORATA. 12 SETTEMBRE 2O012




Terzo raduno interdiocesano delle confraternite intitolate a “Maria SS. Addolorata” 


LE CONSORELLE IN PROCESSIONE 


LE CONSORELLE DI PATERNO'
IL PONTIFICALE DI MONSIGNOR  GIUSEPPE RABITA, ASSISTENTE DELLA CONFRATERNITA


PIETRAPERZIA. Oggi in paese si avrà il terzo raduno interdiocesano delle confraternite intitolate a “Maria SS. Addolorata”. Le confraternite verranno dalle diocesi di Catania, Caltanissetta, Nicosia e Piazza Armerina. Hanno dato l’adesione undici confraternite che verranno dai comuni di Barrafranca, Calascibetta, Caltanissetta, Enna, Leonforte, Mazzarino, Nicosia, Nissoria, Paternò, Pietraperzia e Villarosa.

Il raduno in paese viene curato dal parroco Giuseppe Rabita e da Rocchina Scalieri, governatrice della confraternita cittadina “Maria Santissima Addolorata”. Sarà presente il vicario episcopale diocesano delle confraternite monsignore Vincenzo Sauto.

      Alla manifestazione per la ospitalità saranno presenti le altre due confraternite locali  “Maria Santissima del Soccorso” il cui governatore è il ragioniere Giuseppe Maddalena, la confraternita del “Preziosissimo Sangue di Cristo” il cui governatore è Michele Corvo. Il momento clou delle confraternite avverrà alle ore 19 in chiesa madre con la concelebrazione  presieduta da monsignor Vincenzo Sauto.

       Il programma prevede: alle ore 17,30 accoglienza e registrazione  delle confraternite preso l’istituto di Maria Ausiliatrice. Alle ore 18 inizio del cammino delle confraternite in abito sacro e durante il percorso, ci sarà la “Via Matris” dolorosa con le sette stazioni. La statua dell’Addolorata della chiesa Madre verrà portata, a turno, da sette confraternite, una per ogni stazione, scelte fra quelle che parteciperanno al cammino interdiocesano.

      Con la giornata di oggi inizia il triduo della Madonna Addolorata, che si concluderà lunedì giornata della festa dell’Addolorata ed allora vi sarà la vestizione di tre consorelle e di tre novizi aspiranti.

La confraternita dell’addolorata di Pietraperzia è formata da 116 consorelle e fu fondata da monsignore Antonino Assennato nell’aprile del 1896.

      E’ la prima volta che a Pietraperzia si ha un raduno regionale e che ha una confraternite fra le più numerose di Sicilia. Un ruolo di spessore viene svolto da monsignor Giuseppe Rabita e dalla governatrice Rocchina Scalieri. Cerimoniere della funzione sarà don William Osvaldo Brugnone. Un ruolo di primordine svolge la confraternita il Venerdì Sabato.

Giuseppe Carà