Visualizzazioni totali

sabato 25 marzo 2017

Da Adrano a Pietraperzia in cento per un gemellaggio francescano


Da Adrano a Pietraperzia in cento per un gemellaggio francescano


 Gli Adraniti

 PIETRAPEZIA. Da Adrano a Pietraperzia in cento per un gemellaggio francescano. Ieri mattina due pullman sono arrivati a Pietraperzia in Piazza San Pio coordinati dal parroco della parrocchia Maria Ausiliatrice monsignor Salvatore Stimali. Il momento clou è stato nella parrocchia Santa Maria di Gesù per un gemellaggio francescano. Il dato pregevole che unisce le due parrocchie sono stato due crocifissi (tre metri per due) appartenenti a padre Umile di Petralia. Vi è stata  una visita ai monumenti artistici coordinata dal critico d’arte Gianluca Miccichè, punta adamantina della sezione Archeoclub. Dopo la visita al castello Barresi i pellegrini sono stati ospitati nell’istituto delle suore Ancelle Riparatrice per il  pranzo dalla superiora Suor Vittoria Spampinato, pietrina che è stata per dieci anni superiora ad Adrano. La visita al paese si è conclusa al santuario della Madonna della Cava alle 16,30 dove il parroco don Salvatore Stimoli ha celebrato  messa.  Gli ospiti nella prima mattinata accompagnati dal presidente dell’Archeoclub Andrea Rapisardi hanno visitato la chiesa del Rosario, la Chiesa Madre e la chiesa del Carmine dove hanno potuto vedere un documentario de “Lu Signori de li Fasci” ed una puntuale spiegazione del governatore Giuseppe Maddalena.
Giuseppe Carà     

Gruppo di protezione civile. I nuovi adepti.


Gruppo di protezione civile

GRUPPO DI PROTEZIONE CIVILE


PIETRAPERZIA. Sono 36 coloro che hanno frequentato il corso di Protezione Civile a cui alla fine è stato rilasciato un attestato di frequenza. Il corso si è tenuto al convento di Santa Maria ed hanno tenuto gli incontri di formazione il dottor Silvio Gangitano della protezione civile regionale, il sindaco Antonio Bevilacqua responsabile della protezione civile comunale “ope legis”, Giuseppe Di Gloria e Filippo Rizzo, formatori per la protezione civile locale.
       “Gli incontri – afferma il dottor Silvio Gangitano hanno avuto carattere pragmatico – e si è dato il via alla formazione di un  gruppo organizzato di protezione civile. Abbiamo lavorato per settori  per essere pronti a fronteggiare situazioni composite diverse. L’elemento accentuato dei partecipanti è stato il volontariato; quindi un lavoro che di squisita filantropia”.
       Hanno ricevuto l’attestato: Michele Falzone, Salvatore Trubia, Giuseppe Marotta, Filippo Marotta, Raffaella Di Dio, Angelo Messina, Martina Fabio, Emanuele Vinci, Riccardo Sardo, Vincenzo Di Gloria, Domenica Taibi, Manuele Carciofolo, Calogero Mellino, Filippo Puzzo, Emanuele Puzzo, Salvatore Bevilacqua, Giuseppe Giusy Lorina, Giovanni Trubia, Filippa Maria Emma, Attilio Messina, Gioacchino Trancuccio, Salvatore Vasapolli, Giuseppe Russo, Giuseppe Mellino, Giuseppe Rizza, Giovanni Carità, Fabrizio La Rosa, Michele Nocilla, Salvatore Rindone, Giuseppe Viola, Vincenzo Bongiovanni, Vincenzo Fiaccaprile, Aniello Satta, Calogero Viola, Angelo Viola.
       Nell’incontro  dichiara Giuseppe Di Gloria sono state sviluppate le  seguenti tematiche: attività, centro funzionale, rischio sismico, rischio vulcanico, rischio idrogeologico, rischio incendi boschivi, rischio sanitario ed antropico, relazioni con la gerarchia, relazioni internazionali, il volontariato di protezione civile.
       La legislazione sulla protezione civile e la sua struttura piramidale è stata sviluppata dal sindaco Antonio Bevilacqua.
Giuseppe Carà
 

mercoledì 22 marzo 2017

Oggi corso base di Protezione Civile - 22 Marzo 2017


Oggi corso base di Protezione Civile

ESERCITAZIONE PRATICA
 
 Giuseppe Di Gloria
 responsabile locale della protezione civile
  
PIETRAPERZIA. Oggi corso base di protezione civile, organizzato dall’ufficio comunale presieduto dal responsabile Giuseppe Di Gloria, che all’ufficio tecnico cura questa branca di intesa con il responsabile regionale di  protezione civile ingegnere Calogero  Foti, il prefetto di Enna Maria Rita Leonardi ed il sindaco Antonio Calogero Bevilacqua.
       IL corso è stato approvato dalla giunta comunale che lo finanzia. L’iscrizione è stata aperta a tutti i cittadini ed hanno fatto domanda di ammissione 30 giovani al di sotto dei trent’anni. I lavori cominciano alle ore 18,30 nella sala dei convegni “Padre Dionigi” dell’ex convento di Santa Maria.
Saranno relatori il dottor Silvio Gangitano del team regionale e responsabile del dissesto idrogeologico di Sicilia; Giuseppe Di Gloria formatore regionale di  protezione civile, il sindaco che curerà gli aspetti giuridici ed organizzativi della Protezione Civile locale. Ai partecipanti sarà rilasciato un attestato, che è “conditio” per essere ammessi tra i gruppi di volontariato di protezione civile.
Nell’incontro di questa sera dichiara Giuseppe Di Gloria toccheremo i seguenti argomenti: attività, centro funzionale, rischio sismico, rischio vulcanico, rischio idrogeologico, rischio incendi boschivi, rischio sanitario ed antropico, relazioni con la gerarchia, relazioni internazionali, il volontariato di protezione civile”.
“Siamo in fase organizzativa – conclude Giuseppe Di Gloria – e stiamo cercando di darci una solida efficienza. Abbiamo fatto richiesta alla protezione civile regionale di aver in dotazione un mezzo per le rilevazioni nel territorio. Abbiamo avviato bene la struttura organizzativa ed i coordinamenti. I nostri limiti sono le difficoltà degli interventi immediati nel territorio. Inoltre vogliamo strutturare in modo efficiente l’organizzazione del volontariato nel territorio.
Giuseppe Carà

lunedì 20 marzo 2017

Manutenzioni e pulizie di primavera



Manutenzioni e pulizie di primavera 

I DIOSCURI DEL PATRIARCA

PIETRAPERZIA. "Al via manutenzioni e pulizie di primavera". Questa notizia è stata diramata dall'ideologo dei Grillini avvovato Filippo Bevilacqua, che afferma. "In previsione dell'arrivo della bella stagione e dell'approssimarsi dei riti della Settimana Santa e della Pasqua ed in attesa dell'approvazione del bilancio previsionale che renderà possibile interventi strutturali, l'amministrazione e gli uffici comunali hanno dato il via ad operazioni straordinarie di scerbamento e pulizia delle vie che la prossima domenica saranno percorse dalla processione di San Giuseppe grazie all'ottimo lavoro degli operai ex RMI (Reddito Minimo di Inserimento)". Nello stesso tempo, anche gli operatori ecologici sotto la guida del responsabile di cantiere Giuseppe Biondo stanno dedicando maggiore cura ed attenzione allo spazzamento delle strade cittadine, nonostante siano sotto organico dopo la dipartita dei lavoratori del cantiere di Agira. Ieri mattina, invece, l'assessore Chiara Stuppia ed il vicesindaco Laura Corvo insieme ai dipendenti Fioraio e Puzzanghera hanno piantato colorati fiori nelle aiuole antistanti la Chiesa Madre dove si svolgerà la tradizionale Sagra delle Fuga in Egitto. Qualche giorno prima i lavoratori RMI hanno risistemato un intero tratto di marciapiede della piazza San Pio, in attesa che vengano consegnati i lavori alla ditta aggiudicataria per il rifacimento delle pavimentazioni in mattonelle e basole. Inoltre, il sindaco Bevilacqua, attraverso social network, ha reso noto che nei primi mesi dell'anno sono stati accalappiati una decina di cani e che, dopo due cicli di interventi, è stata calendarizzata una nuova derattizzazione e disinfestazione per il prossimo martedì a seguito di segnalazioni sulla presenza di ratti. "Tutti gli uffici ed i dipendenti stanno lavorando al meglio per assicurare l'ordinaria amministrazione del nostro paese - dichiara il sindaco Bevilacqua - ma invito anche i cittadini a fare la loro parte, come ad esempio chiedendo in adozione un cane del canile con un contributo di 360€ all'anno". Infine, dall'amministrazione trapelano le notizie sulla prossima ripresa della raccolta differenziata dell'umido e dell'affidamento in gestione del campo di calcetto di Viale Unità d'Italia.
Giuseppe Carà

domenica 19 marzo 2017

Da Pioltello in missione nel cinquantesimo de "Lu Signuri di Li Fasci" (16 - 19 marzo)


Da Pioltello in missione nel cinquantesimo



DELEGAZIONE MILANESE  

 PIETRAPERZIA. Da Saggiano – Pioltello comuni dell’hinterland milanese una ventina di persone sono venuti in pellegrinaggio a Pietraperzia per portare una “fascia” da appendere al crocifisso del “Venerdì Santo” in occasione della rituale processione. Nel 1967 una colonia di pietrini residenti in quelle zone, (Circa 5000) d’intesa con il parroco della loro parrocchia istituirono la processione di “Lu Signuri di Fasci” come legame con il loro paese di origine. La cerimonia della consegna della fasce è stata fatta nella chiesa del Carmine con la presente della confraternita del Soccorso, il loro governatore Giuseppe Maddalena, il rettore don Osvaldo Brugnone. Nei tre giorni in paese i graditi ospiti sono stati ricevuti dal sindaco Antonio Bevilacqua in comune ed hanno fatto la visita ai monumenti del paese accompagnati da Alessia Falzone della Pro Loco ed  Andrea Rapisardi  dell’Archeoclub. Una visita molto commovente è avventa al Santuario della Madonna della Cava nostra patrona,  dove sono stati ricevuti da monsignor Giovanni Bongiovanni e vi è stata una cerimonia religiosa. Inoltre hanno avuto occasione di gustare la cucina locale tipica da “Vincenzo”.
Gli ospiti presenti sono stati:  Domenico Capuano, Lucia Sardo, Michela Traina, Enzo Falzone, Isabella Priore, Liborio Bonello, Stefano Bongiorno, Lucia Cammarata, Angelo Panseri, Maria Esposito, Salvatore Mancuso, Luisa Adriana Lazzaretto, Vincenzo Cammarata, Saverio Ariemma, Giuseppe Mancuso, Enrico Raffellini, Calogero Di Cataldo, Catena Guarnaccia, Giovanni Gangitano, Filippo Meglio, Pasquale Siciliano, Giuseppe Gangitano.
Giuseppe Carà