Visualizzazioni totali

mercoledì 22 novembre 2017

Al “Guarnaccia” giornata nazionale del Miur. 21 Novembre 2017


Al “Guarnaccia” giornata nazionale del Miur


 SINDACO ANTONIO BEVILACQUA 
 
PIETRAPERZIA. Martedì scorso è stata celebrata la seconda  giornata nazionale del MIUR indetta dal Ministero della Pubblica Istruzione gestita dall’Istituto comprensivo “Vincenzo Guarnaccia”.  Ha coordinato la memoria celebrativa il dirigente scolastico Giuseppe Ferro che ha coinvolto tutte le istituzione cittadine. Ha fatto eco l’amministrazione comunale capeggiata dal sindaco Antonio Bevilacqua. Il ministero della Pubblica Istruzione alla 500 scuole italiane partecipanti ha dato la seguente pista di lavoro: “Nessuno Parli” –“Musica ed Arte oltre La Parola”. Nell’invito diramato dal comitato operativa è stata inserita la seguente didascalia: “In una regione in cui “nessuno parli” ha solo una connotazione negativa. I ragazzi dell’Istituto Guarnaccia  di Pietraperzia comunicare positività arte attraverso arte, cultura e spettacolo”.

       “La celebrazione – afferma il sindaco Antonio Bevilacqua – ha previsto un programma ricchissimo di laboratori musicali, artistici e culturali ed ha coinvolto alunni, che sono stati 280 quelli che hanno aderito, professori, genitori, musicisti ed artigiani locali. Il programma è stato finanziato dal  Comune di Pietraperzia e della Banca di Credito Cooperativo “San Michele di Caltanissetta e Pietraperzia”.

       Il programma che è iniziato alle 8,30 ha visto la presenza della banda musicale del comune di Barrafranca, che ha fatto il servizio gratuitamente ed ha eseguito alcuni brani musicali.

       “Le iniziative – afferma il vicario scolastico Salvatore Mastrosimone – hanno avuto un programma molto articolato e le esibizioni sono state di ottima qualità. I 280 alunni hanno lavorato con laboratori artistici, teatrali di mimo, scrittura creativa, cantastorie, corale, musica e danza, flauti dolci e musiche siciliane. Queste iniziative sono state  svolte la prima mattinata; di pomeriggio vi è stata l’inaugurazione di una mostra pittorica di artisti pietrini: Gianluca Amico, Gaetano Salemi, Concetta Giarrizzo, Nicolò Speciale ed esposizioni del carretto siciliano dalla famiglia Miccichè. Ha dato la presenza il  gruppo folkloristico Kore di Enna. Nei laboratori pomeridiani si è  operato con la ceramica, creazione audiolibri, creative coding, software scratch, robotica musicale, riciclo creativo, orchestra, musica leggera per i genitori ed altre iniziative e tanto altro ancora. La giornata si conclusa alle ore 19.

I docenti che hanno dato un apporto di caratura sono stai coordinati dal vicario Salvatore Mastrosimone: Mirco Gangi, Teresa Rapisardi, Paola Di Maggio, Cinzia Caminiti, Rosalinda Nicolosi, Elisa Gentile, Laura Monaco, Angelo Rinollo; inoltri alcuni esperti esterni.

Giuseppe Carà

martedì 21 novembre 2017

Due pulmini per il comune


Due pulmini per il comune

 DUE PULMINI PER IL COMUNE

PIETRAPERZIA: Terminati di pagare le rate dei due pulmini comprati per il Comune due anni fa. Si tratta di pulmini della Opel Ros e sono costati 30 mia euro ciascuno; li abbiamo comprati due anni fa con un contributo regionale del 90 per cento; la restante somma con fondi comunali a rate. Ogni pulmini è collaudato per nove posti. Un autista in pianta stabile è il dipendente comunale Salvatore Viola.

       “Il pulmino –afferma il sindaco Bevilacqua – è ad uso

polivalenti e quindi ci consenti di poter andare in delegazione; in prevalenza nella capitale a Palermo o per altri iniziative a numero ristretto. Con i pulmini comunali abbiamo risparmiato ingenti somme. perché è venuta meno l’indennità chilometri quando si faceva uso di mezzi propri”.

       “Con i tagli – continua il sindaco Bevilacqua -  che abbiamo avuto sia dalla Regione Siciliana,  sia dello stato le gestione del comune deve essere rigidamente controllata; molte iniziative non vengono fatte per mancanza di fondi, nonostante sia opportuno tenerli in considerazione”.

       “La burocrazia – continua l’assessore al bilancio Michele Laplaca -  ci obbliga a seguire l’iter delle pratiche e spesso siamo costretti ad andare ai vari assessorati regionali, con la presenza dei nostri funzionari. Amministrare oggi è una missione, perche ci sono molti sacrifici da fare e spesso ci tocca prendere critiche dalla comunità locale perché non è compenetrata delle varie problematiche”.

       “Sono di aiuto – afferma il presidente del consiglio Rocco Miccichè  - le commissioni che svolgono un attimo lavoro preparatorio. La nostra maggioranza è decisamente monolitica; infatti sin dall’inizio della legislatura abbiamo dieci consiglieri su quindici. Quindi si amministra con buona volontà e senza ostruzionismo”.

Giuseppe Carà

domenica 19 novembre 2017

Consiglio di Coordinamento Cittadino 17 Novembrev 2017


Consiglio di Coordinamento Cittadino



PIETRAPERZIA. Venerdì sera alle 19,30 nella sala delle conferenze della chiesa madre si è riunito il “Consiglio Di Coordinamento Cittadino” convocato dal vicario foraneo monsignor Osvaldo William Brugnone per discutere “Il Piano Pastorale Diocesano” diramato dal nuovo vescovo Rosario Gisana per il prossimo triennio della diocesi. Dei trenta membri hanno dato la presenza Don Osvaldo Brugnone, il segretario del consiglio Pino Pergola, i quattro governatori delle confraternite, Giuseppe Maddalena, Enzo Taibi, Maria Ausilia Vitale, Filippo Rizzo; inoltre Enzo Amico, Letizia Amico, Pina Attanasio, Giovanni Bongiovanni, Giovanna Guarnaccia, Tiziana Lo Jacono,  Giuseppa Oddo, Giuseppe Rabita,  Mariangela Rame, Giovanni Messina, Lucia Russo,  Salvatore Russo, Filippina Stella, Giovanni Vasapolli ed Angelo Ventura.

      La seduta si è aperta con la recita dei Vespri e l’approvazione del verbale della seduta precedente; è seguita una dotta relazione di Osvaldo Brugnone, che ha presentato il piano pastorale del vescovo Gisana.

      Tra le iniziative comunitarie si è deciso di celebrare una “missione popolare”, il sinodo dei giovani, una lezione biblica (lectio divina) interparrocchiale da tenere nella chiesa madre una volta la settimana, la giornata mondiali dei poveri, iniziative per l’Avvento e per il Natale.

      Il nuovo parroco della Madonna delle Grazie, Angelo Ventura ha nominato i nuovi componenti per il consiglio cittadino: Enzo Taibi, Lucia Russo, Letizia Amico, Mariangela Rame e Filippina Stella.

      Don Angelo Ventura ha sviluppato il tema dell’interparrocchialità con la chiesa madre sintesi delle attività pastorali a livello cittadino.

      Infine si è preso atto che il vescovo Rosario Gisana presiederà una iniziativa pastorale a livello cittadino.

“Siamo ad una svolta – ha concluso Osvaldo Brugnone – della pastorale a livello cittadino e sentiamo la svolta che ha portato il nuovo vescovo monsignor Rosario Gisana.

Giuseppe Carà

Interventi a scuola


Interventi a scuola


IL SINDACO ANTONIO BEVILACQUA
  
PIERTRAPERZIA. Nelle scorse giornate di martedì e mercoledì, i tecnici e gli operai comunali, seguiti dal Sindaco, hanno effettuato diversi sopralluoghi all'interno ed all'esterno degli edifici scolastici Largo Canale e San Domenico al fine di accertarne le condizioni a seguito della fortissima precipitazione avvenuta fra domenica e lunedì.
       Il Sindaco, presente personalmente nella prima mattina di lunedì al Largo Canale quando, a causa delle forti piogge, dal soffitto erano evidenti le infiltrazioni d'acqua, aveva precauzionalmente deciso di chiudere il plesso e aveva contestualmente richiesto ai tecnici comunali di relazionare sulle condizioni strutturali dell'edificio. 
Nella giornata di ieri è pervenuta la relazione tecnica favorevole alla riapertura, secondo la quale: non sono stati riscontrati danni strutturali che possano rendere inutilizzabili i plessi. Pertanto già da oggi il largo Canale ha riaccolto bambini ed insegnanti. 
Occorre ricordare, precisa il Sindaco, che nell'attuale bilancio approvato già da diversi mesi, sono previsti ben € 30.000,00 per la sicurezza degli edifici scolastici e altre somme anche per investire sulla manutenzione. I prossimi interventi sulle scuole riguarderanno il rifacimento dei bagni del Marconi e dei lucernari della scuola media.
Giuseppe Carà 

giovedì 16 novembre 2017

Assegnato agli insegnanti il compenso di premialità di produzione all’istituto comprensivo "Vincenzo Guarnaccia"


Assegnato agli insegnanti  il compenso di premialità di produzione all’istituto comprensivo

 IL DIRIGENTE GIUSEPPE FERRO
  
PIETRAPERZIA. Assegnato il compenso di premialità di produzione all’istituto comprensivo “Vincenzo Guarnaccia”. La somma a disposizione della scuola è di 15 mila euro; l’assegnazione è stata fatta dal dirigente scolastico Giuseppe Ferro a seguito criteri definiti dal comitato di valutazione. Sono 26 gli insegnanti che divideranno la somma premiale: Silvana Anfi, Paola Buscemi, Cinzia Caminiti, Rosaria Cannata, Maria Ciulla, Caterina Corvo, Paola Di Maggio, Giovanna Di Romana, Anna Maria Fallica, Mirko Gangi, Liboria Guarnaccia, Antonio Marotta, Salvatore Mastrosimone, Concetta Messina, Laura Monico, Mariuccia Pennino, Loredana Pirrelli, Matilde Puzzo, Teresa Rapisardi, Caterina Salvaggio, Maria Pia Tardanico, Tiziana Traina, Maria Cava Vasapolli, Antonietta Vasile, Mariella Vinci.
       Il comitato di valutazione è formato da tre insegnati eletti dal collegio dei docenti: Salvatore Mastrosimone, Antonio Marotta e Salvatore Marotta; mentre due genitori sono stati eletti dal consiglio di istituto: Concetta Maddalena e Rossana Vitale.
       La scelta dei docenti premiati viene fatta dal dirigente scolastico su i criteri stabiliti dal comitato, ma la scelta diventa insindacabile.
       Le attività di premiazione sono presentati con dei progetti che vengono approvati dal collegio dei docenti.
La scelta fatta dal preside viene presentata alla RSU i cui membri sono: Salvatore Mastrosimone, Michela Di Gregorio e Concetta Messina; inoltra viene pubblicata all’Albo Istituzione ed all’Albo Sindacale.
        Il numero dei docenti in tutto l’istituto comprensivo è di 96; mentre le classi sono 38.
       In questo premio promozionale è escluso il personale ATA. La somma che viene assegnata alle singole scuole è in rapporto al numero dei docenti. Questo compenso promozionale non trova d’accordo tutti i docenti perché l’assegnazione ha sempre aspetti limitativi.
Giuseppe Carà